Questo sito utilizza i cookie per migliorarne la consultazione. Come usiamo i cookie e come modificare le proprie impostazioni.

Introduzione

Verso un'Europa dei cittadini in uno spazio di libertà, sicurezza e giustizia

Sulla scia dei risultati conseguiti nell'ambito dei programmi di Tampere e dell'Aia, sono stati compiuti a tutt'oggi notevoli progressi in questo settore. L'Europa continua tuttavia ad essere confrontata a talune sfide che vanno affrontate secondo un approccio globale. A tal fine, il Consiglio europeo ha adottato un nuovo programma pluriennale, denominato "programma di Stoccolma", per il periodo 2010-2014.

In seguito all'entrata in vigore del trattato di Lisbona, il Parlamento europeo e i parlamenti nazionali svolgono un ruolo di maggior rilievo. I cittadini e le associazioni rappresentative godono di una maggiore possibilità di far conoscere e di scambiare pubblicamente le loro opinioni in tutti i settori di azione dell'Unione, conformemente all'articolo 11 del trattato sull'Unione europea, il che rafforza il carattere aperto e democratico di quest'ultima a beneficio della sua popolazione.

 

Un gruppo di almeno un quarto degli Stati membri può presentare un'iniziativa nei settori della cooperazione amministrativa e della cooperazione giudiziaria e di polizia in materia penale.

I parlamenti nazionali svolgono un ruolo di maggior rilievo nel processo legislativo.

La priorità consiste nel concentrarsi sugli interessi e sulle esigenze dei cittadini.


Il processo legislativo

Il trattato facilita il processo volto a realizzare gli obiettivi descritti nel programma di Stoccolma, sia per le istituzioni dell'Unione che per gli Stati membri. La Commissione svolge un ampio ruolo nell'elaborazione delle proposte legislative. Un gruppo di almeno un quarto degli Stati membri può tuttavia presentare un'iniziativa nei settori della cooperazione amministrativa e della cooperazione giudiziaria e di polizia in materia penale. Il processo legislativo è migliorato con il ricorso alla procedura ordinaria nella maggior parte dei settori, consentendo così il pieno coinvolgimento del Parlamento europeo.

I parlamenti nazionali svolgono un ruolo di maggior rilievo nel processo legislativo. Con il rafforzamento anche del ruolo della Corte di giustizia il trattato consente di migliorare la capacità dell'Europa di attuare appieno la politica adottata in questo settore e di assicurare la coerenza dell'interpretazione degli strumenti adottati.

 


Le priorità del programma di Stoccolma

La priorità consiste nel concentrarsi sugli interessi e sulle esigenze dei cittadini. La sfida è quella di garantire il rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali e dell'integrità della persona, garantendo al contempo la sicurezza in Europa.

Le principali priorità dell'Unione sono:

 

1. La cittadinanza e i diritti fondamentali

2. Un'Europa del diritto e della giustizia 

3. Un'Europa che protegge

4. L'accesso all'Europa in un mondo globalizzato 

5. Un'Europa all'insegna della responsabilità, della solidarietà e del partenariato in materia di migrazione e asilo

6. Il ruolo dell'Europa in un mondo globalizzato - la dimensione esterna

 

L'acquis in materia di giustizia e affari interni.